Caricamento Eventi

All Eventi

“Tell me, parliamo di libri.” Giornata di formazione “Un libro da consigliare”

30 Marzo 2023 / 09:00 - 17:00

“Tell me, parliamo di libri.”
L’approccio di Aidan Chambers per crescere lettori appassionati e competenti.

Giornata di formazione a cura di AIB FVG, promossa dal concorso “Un libro da consigliare” e dedicata ai docenti e ai bibliotecari interessati a promuovere la partecipazione al concorso di consigli di lettura creativi “Un libro da consigliare” rivolto ai ragazzi e alle ragazze da 11 a 18 anni.

Sede: Didattica in presenza. Sagrado, Sala polifunzionale

Data e orario: 30 marzo, ore 9.00-13.00 / 14.00-17.00

Tipologia di corso: Corso base

Docente: Gabriela Zucchini. Ricercatrice in campo storico, ha pubblicato studi su riviste locali e nazionali e curato aggiornamenti enciclopedici storici per gli editori Utet e Rizzoli. Da anni si occupa di attività di educazione alla lettura e svolge attività di formazione sulla lettura e letteratura per ragazzi per insegnanti, bibliotecari e genitori, e ha partecipato a numerose giornate di studi e convegni nazionali sia in veste di relatrice sia di consulente organizzativo. Fa parte della redazione di Fuorilegge, collabora con le riviste Liber e Andersen ed è curatrice per Equilibri delle collane Perleggere e Max storie selvagge.

Scopo:  A partire dalle suggestioni e indicazioni fornite da Aidan Chambers sull’approccio Tell me (Dimmi) nel libro Il lettore infinito e nel corso dei suoi workshop, il corso pone una riflessione sul processo di lettura nel suo insieme (il Reading Circle) e sulle sue fasi fondamentali, e sperimenta la metodologia di conversazione sui libri e attorno ai libri tesa a formare lettori “appassionati, competenti e soprattutto duraturi” messa a punto da Chambers nel corso del suo trentennale lavoro di insegnante ed educatore. Perché insegnare ai lettori e alle lettrici a parlare dei propri libri ci fa crescere come lettori critici più di qualsiasi altra cosa.

Contenuto: L’incontro prevede la sperimentazione diretta dell’approccio Tell me da parte dei partecipanti, per poter poi applicare tale sistema nella pratica professionale quotidiana. Questo lavoro parte dal presupposto che la letteratura è uno strumento irrinunciabile di libertà e di crescita personale, e che i bambini e i ragazzi impareranno ad amarla solo se potranno contare sull’aiuto di adulti consapevoli, capaci di guidarli e di sostenerli in questa esplorazione. Per crescere lettori appassionati e competenti è fondamentale il lavoro che bibliotecari e insegnati fanno su sé stessi in quanto educatori. È su questo lavoro preliminare che il corso si soffermerà, in particolare su questi punti:

1. La messa a punto di una bibliografia di riferimento, differenziata per età dei potenziali lettori e lettrici; 2. L’individuazione, a partire dalla bibliografia di riferimento, di due testi che i partecipanti dovranno leggere preliminarmente all’incontro, i cui titoli saranno comunicati con un mese almeno di anticipo; 3. Il corso durante il quale si sperimenterà direttamente la metodologia Tell me a partire dai libri letti. Attraverso la sperimentazione diretta di tale approccio i partecipanti potranno riflettere sugli aspetti fondamentali legati alla conversazione sui libri, su come tali modalità potranno essere sperimentate con i propri lettori, sui possibili effetti ed esiti di tale percorso; 4. La sperimentazione diretta, da parte dei partecipanti, dell’approccio Tell me con i lettori, a partire dalla bibliografia di riferimento consegnata durante la formazione, e monitoraggio dello sviluppo di tale lavoro nel corso dell’anno attraverso un confronto con l’operatrice di Equilibri.

Importante è tener presente che l’approccio Tell me è basato sulla lettura condivisa di uno stesso testo da parte dei lettori di riferimento, e rappresenta solo una tra le tante modalità per appassionare i ragazzi e le ragazze alla lettura, anche se importante ai fini della formazione del lettore e della lettrice.

Importante è la consapevolezza che l’approccio Tell me, come qualsiasi altro approccio, è un punto di partenza, un metodo da declinare in modo aperto e personalizzato, a partire dalle esperienze dei giovani lettori. Alla base di questo percorso sta la consapevolezza che insegnare ai lettori e alle lettrici a parlare dei propri libri ci fa crescere come lettori critici più di qualsiasi altra cosa. Che la lettura è un’arte complessa, che può essere appresa solo da persone competenti. E che, quindi, l’adulto ha un ruolo fondamentale in questo processo, e consapevolmente deve mettere in atto azioni e strategie per rendere la lettura possibile, lavorando in primo luogo su sé stesso, sia come lettore sia come educatore.

Area tematica e codice OF: 4.5.3 Promozione della lettura rivolta agli adolescenti Qualificazione EQF: livello 6

Obiettivi formativi:

Cosa si apprenderà? Alla fine del Corso AIB il partecipante sarà capace di:

A. Conoscenze Conoscere: la metodologia Tell me B. Capacità Essere in grado di: applicare l’approccio Tell me per promuovere la lettura

Metodologia didattica:

A. Conoscenze: Lezioni in presenza B. Capacità: Interazione con i partecipanti tramite applicazione del metodo Tell me

Valutazione apprendimento:

A. Conoscenze: I partecipanti dovranno dimostrare di aver acquisito i concetti principali affrontati durante il corso B. Capacità: I frequentanti applicheranno il metodo Tell me durante il corso

Requisiti e modalità di partecipazione:

Socio AIB: Il corso è rivolto sia agli associati, sia ai non iscritti

Esperienza: Il corso è rivolto a bibliotecari, educatori, insegnanti, ricercatori

Titolo di studio: Diploma/Laurea

Precedenti Corsi: No

N° partecipanti: Max n. 30 iscritti. Viene fissato un limite massimo per favorire l’interazione con il docente.

Quota di partecipazione: Associati FVG e Amici persona FVG, Enti associati FVG (massimo 2 persone), Biliotecari FVG, Insegnanti FVG: gratuito

Modalità di registrazione: Le iscrizioni si chiudono il 22 marzo 2023. Per iscriversi occorre scrivere una mail a martina.contessi@aib.it. Le domande saranno accolte in ordine di arrivo.

Attestazioni finali: A tutti i partecipanti verrà rilasciato l’attestato di frequenza previo superamento del compito di fine corso utile ai fini della qualificazione professionale, ai sensi dell’art. 5 del regolamento d’iscrizione all’AIB. La partecipazione al corso è valevole per il riconoscimento dei crediti richiesti per l’attestazione professionale AIB. Ai partecipanti sarà chiesto di compilare un elaborato per la verifica del loro grado di apprendimento rispetto al raggiungimento degli obiettivi formativi dichiarati e un test di valutazione del corso.